domenica 27 agosto 2017

Passata di Pomodoro a crudo con estrattore e Acqua di Pomodoro

Non so voi ma in casa nostra consumiamo tantissima passata di pomodoro, quindi quest'anno ho pensato di farla in casa. Esistono diversi metodi per farla, io ho usato il più veloce, quello a crudo. Col caldo che fa non avevo assolutamente voglia di far bollire per ore la salsa, quindi ho seguito questo metodo in cui si usano i pomodori crudi e si porta a bollore la passata solo per imbottigliarla creando il sottovuoto. Per farla ci vuole un po' di tempo ma il risultato non ha niente a che vedere con quella del supermercato, sentirete che sapore! Ne ho fatta una piccola quantità e non avendo la macchinetta elettrica per passare i pomodori ho usato il mio amato estrattore.
Ora vi lascio la ricetta, spero che vi piaccia.

INGREDIENTI:

8 kg di pomodori per salsa maturi
20 foglie di basilico
3 spicchi d'aglio (o un pezzo di cipolla)

PREPARAZIONE:

Lavate i pomodori e tagliateli in quattro. Sbucciate l'aglio, lavate il basilico e mettete tutti gli ingredienti nell'estrattore. Se avete la possibilità di cambiare il filtro usate quello coi buchi più grossi. Raccogliete il succo in un canovaccio pulito dentro ad uno scolapasta. Fate filtrare parte dell'acqua in eccesso e raccoglietela in una ciotola.

Mettete la passata in una pentola e portate a bollore. Riempite vasi e barattoli sterilizzati, chiudeteli bene e lasciateli a raffreddare in una cassetta, avvolti da una coperta. Il giorno dopo, quando saranno freddi, riponeteli in dispensa.

Non buttate l'acqua di pomodoro colata dalla passata, è molto gustosa e potrete usarla per altre ricette, come il risotto all'acqua di pomodoro e pesto. Conservatela in frigo se volete usarla nel giro di qualche giorno, oppure riponetela in freezer in contenitori di plastica.


COME STERILIZZARE I BARATTOLI:

Mettete barattoli e coperchi in una pentola, copriteli d'acqua e portate a bollore. Dopo almeno 10 minuti toglieteli dall'acqua con delle pinze e fateli asciugare su un canovaccio pulito. Procedete poi con l'invasamento.

2 commenti:

  1. Interessante come metodo, più tecnologico rispetto alla tradizione !

    RispondiElimina
  2. Infatti è tutta un'altra cosa rispetto a quella compera!!! Brava

    RispondiElimina