giovedì 30 ottobre 2014

Troccoli con Cavolfiore e Acciughe

Questo piatto è un classico in casa nostra, ( o meglio, in casa di mia mamma) la pasta col cavolfiore. Lei la prepara da quando ero una ragazzina e mi è sempre piaciuta molto. Per me è stata un po' una sfida perché mio marito odia il cavolfiore e non voleva neanche mangiarla, invece vederlo alzarsi da tavola e riempire nuovamente il piatto mi ha fatto molto piacere!


INGREDIENTI:

Troccoli freschi
1 piccolo cavolfiore
6 acciughe
1 spicchio d'aglio
Grana grattugiato
Sale


PREPARAZIONE:

Lavare e dividere le cime del cavolfiore. Farlo cuocere in acqua bollente per circa 10 minuti, fino a che risulterà tenero, quindi toglierlo dall'acqua e metterlo da parte. Nella stessa acqua dove abbiamo cotto il cavolfiore buttiamo la pasta. In una padella mettere un filo d'olio, uno spicchio d'aglio precedentemente sbucciato, le acciughe e accendere il fuoco. Scaldare pian piano l'olio mescolando per far sciogliere le acciughe e poi togliere l'aglio. Aggiungere le cime del cavolfiore e far cuocere per un paio di minuti. Scolare la pasta e versarla nella padella del cavolfiore, con un po' dell'acqua di cottura. Farla saltare per amalgamare tutti gli ingredienti e servire con del grana grattugiato.





martedì 28 ottobre 2014

Donburi: il Tekkadon

Ecco un altro classico della cucina giapponese a cui non posso dire di no, il donburi: una ciotola di riso che si può condire in svariati modi: carne o pesce cotti o crudi, uova, verdure... Io ho deciso di fare il TEKKADON, con il tonno crudo. L'ho assaggiato al ristorante Sumire di Milano, uno dei pochi ristoranti giapponesi che lo sono veramente. Era divino! Ho provato a farlo ed è venuto veramente bene, fatemi sapere se vi piace!
Mi rivolgo a chi sta pensando: aiuto! Il pesce crudo! Come ho già detto nei miei post precedenti il pesce crudo va abbattuto prima di essere consumato, dove sta la difficoltà? Non c'è! Io lo compro fresco al supermercato, metto la vaschetta in freezer e la dimentico li per almeno 3 giorni. La sera prima di prepararlo lo metto in frigo, così si scongela lentamente.
Le dosi sono indicative, potete mettere meno tonno o riso, l'importante è che per la marinata la quantità di salsa di soia e mirin sia la stessa. Se vi piace più condita fate 3 cucchiai al posto di due.


INGREDIENTI per 1 persona:

Riso per sushi non condito, la ricetta è qui
150 di tonno crudo
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di mirin
1 tuorlo crudo
Sesamo nero



PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparare il riso per sushi senza condirlo. La ricetta è qui. Se proprio non avete voglia potete usare del riso bollito ma il risultato non sarà lo stesso... Mentre il riso si raffredda tagliare abbastanza finemente il filetto di tonno col coltello e metteterlo in una ciotola. Per preparare la marinata mischiare la salsa di soia e il mirin, aggiungerli al tonno e mischiare bene. Lasciare riposare per circa 10 minuti. Mettere in una ciotola il riso ormai freddo, il tonno marinato e creare un foro al centro dove andrà messo il tuorlo. Decorare con del sesamo nero e servire.
Questo piatto si mangia rompendo il tuorlo e mischiandolo col tonno, si formerà una cremina che condirà leggermente il riso. 

lunedì 27 ottobre 2014

Portafogli di lonza di Maiale con Porri e Mela verde

Il maiale e le mele sono due ingredienti che stanno bene insieme. I porri, come le mele, sono di stagione quindi perché non provare ad abbinarli? Il risultato è ottimo! Un secondo piatto di carne particolare ma semplice e veloce come piace a me. Voi che ne pensate?

INGREDIENTI:

6 fettine sottili di lonza di maiale
1 porro
1 piccola mela verde
grana grattugiato
sale


PREPARAZIONE:

Lavare e tagliare a rondelle il porro e farlo cuocere in una padella con un filo d'olio per 5 minuti. Aggiungere la mela tagliata a fettine (io ho lasciato la buccia), salare e cuocere ancora un paio di minuti, fin quando la mela sarà morbida.
Appoggiare su un tagliere la carne e su metà fetta mettere un cucchiaio di porri, due fettine di mela e un po' grana grattugiato. Ripiegare a metà le fettine di maiale e fermarle con una stuzzicadenti. Scaldare la stessa padella dove sono stati cotti i porri, mettere un filo d'olio e cuocere i portafogli per circa 5 minuti, girandoli un paio di volte. Salare solo alla fine. Togliere gli stuzzicadenti e servire caldi.

Honest Blog: un'iniziativa per voi



Questa idea nasce a 4 mani con la mia amica Francesca del blog THE KITCHEN NOOK. Si chiacchierava dei nostri blog, della nostra grande passione per la cucina che, nonostante figli, casa, mariti e altri mille interessi, cerchiamo di coltivare. Si parlava di quante volte si prenda spunto da altre ricette, che siano di altre blogger, prese da libri o internet, spunti che servono da ispirazione e che fanno nascere ricette nuove create secondo i nostri gusti. A noi piace l'idea di dare a Cesare quel che è di Cesare. Parliamo di onestà, sincerità, ringraziamento. Perché una ricetta ispirata o nata da un'altra siamo certe non ha meno valore ne tantomeno é meno gustosa. Ma un link sincero, tre parole di menzione alla fonte sono un modo carino per ringraziare la blogger, o Sito o ricettario, che ci ha ispirate... In fondo fa piacere sapere di essere ispirazione per altre spadellatrici! Detto in tutta onestà, perché é di questo che stiamo parlando, non citare la fonte e vendere il pacchetto come farina del nostro sacco a noi puzza di scopiazzatura mal celata, si perché mai come in questo ambito il diavolo fa le pentole ma non i coperchi!

E allora ecco cosa vi proponiamo. Se anche voi come a noi, piace l'onestà d'animo e di fornello, ecco cosa potete fare: sentirvi libere di prelevare uno dei label qui sotto ed esporlo nel vostro blog linkandolo a questo post. Per diffondere l'onestà, perché é questo lo scopo, il desiderio che ci piacerebbe veder realizzato, sarebbe bello che scriveste anche un post in cui raccontate dell'iniziativa e del perché avete voluto aderire. E poi beh... Ovviamente vedere nei vostri blog, laddove ci fosse spunto, un link di rimando alla ricetta e magari un commento (a noi piace farlo) sul blog fonte che vi ha ispirato così che l'autrice possa conoscervi.

Una volta pubblicato il banner e il post lasciateci un messaggio qui sotto, verrete inseriti nella 100% honest blog list.

Lista che servirà per contest e iniziative che più avanti scoprirete, per questo, in modo che non perdiate le news legate a 100% HONEST BLOG, vi consigliamo di iscrivervi ai nostri blog (sia il mio che quello di THE KITCHEN NOOK)

Per ora questo è tutto, speriamo che la nostra idea vi piaccia e che serve davvero a vedere meno ricette rubacchiate ma più ricette ispirate
!









sabato 25 ottobre 2014

Zuppa di Miso con Cavolo nero e funghi Shiitake

La zuppa di miso è un classico della cucina giapponese. Il miso conferisce al brodo un sapore molto particolare, è tra i miei piatti preferiti e si possono cambiare gli ingredienti in base alla stagione. La base è il dashi, un brodo fatto con alghe e scaglie di pesce secco. In questo caso ho usato il dashi in polvere, un preparato simile al nostro dado granulare. A breve posterò anche la ricetta per farlo in casa, anche se la preparazione è un po' lunga. Per ora ho poco tempo a disposizione e preferisco usare quello pronto, e poi diciamocela tutta... Chi di noi non ha mai usato il dado per fare il brodo?


INGREDIENTI:

1 litro d'acqua
5-6 cucchiai di miso scuro
8 funghi Shiitake secchi
2 cipollotti
Cavolo nero
2 bustine di dashi in polvere


PREPARAZIONE:

Mettere l'acqua in una pentola, aggiungere il dashi e portare a bollore. Nel frattempo ammollare i funghi in una ciotola piena d'acqua. Lavare e tagliare a striscioline il cavolo nero e a rondelle i cipollotti.
Quando l'acqua bolle scolare i funghi, tagliarli e metterli nel brodo con il resto delle verdure. Fare cuocere per circa 20 minuti, aggiungere il miso e togliere dal fuoco. Mescolare bene per sciogliere il miso e dividere nelle ciotole. Decorare con del cipollotto e servire.

giovedì 23 ottobre 2014

Burger di pesce

Questa ricetta è molto veloce e versatile, si può abbinare a qualsiasi contorno e i burger messi in un panino con dell'insalata e delle patatine fritte faranno felice anche i bambini che non amano il pesce. Se preferite potete fare anche delle polpettine con lo stesso impasto. Io ho usato il merluzzo ma va bene anche la platessa o il nasello.



INGREDIENTI:

600 gr di filetto di merluzzo
1 uovo
Timo
Prezzemolo
Sale
Farina


PREPARAZIONE:

Togliere le eventuali lische rimaste nei filetti di pesce e metterli nel mixer insieme all'uovo. Frullare fino ad ottenere un composto omogeneo e metteterlo in una ciotola, aggiungere qualche fogliolina di timo, il prezzemolo tritato e il sale, mischiare tutto con le mani e formare i burger, infarinarli e metterli su piatto. Scaldare un filo d'olio in una padella antiaderente e cuocere i burger di pesce a fuoco medio girandoli un paio di volte.

martedì 21 ottobre 2014

Torta allo Yogurt in padella con Banane, Noci e Uvetta

Dopo il mio ultimo post sull'iniziativa Honest blog ecco una ricetta che mi ha incuriosito a tal punto da volerla fare mia, apportando alcune modifiche e cambio di ingredienti. Una torta in padella... L'ho vista sul blog Dalla cucina di Jo ed ho voluto provarla subito. La mia versione è alla banana con noci e uvetta, una golosità! 



Ingredienti: 

350 gr di farina
125 gr di yogurt alla banana
110 gr di latte intero
100 gr di zucchero
60 gr di olio semi
1 banana matura
2 manciate di uvetta
6 noci
3 uova
10 g lievito per dolci
un pizzico di sale

Preparazione:

Cominciate col mettere a bagno l'uvetta in un bicchiere d'acqua e pesate tutti gli ingredienti. Nella planetaria o con un frullino montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiunte il latte e lo yogurt e mescolate. Unite poco alla volta la farina, il lievito, il sale e mescolate bene per non formare grumi. Unire l'olio, l'uvetta strizzata, la banana tagliata a fettine e le noci sbriciolate con le mani. 
Mescolare tutto e versare nella padella ben calda e unta d'olio. 
Io ho usato una padella
doppia del diametro di 24 cm. Se non ce l'avete usate una padella normale col
coperchio. 
Cuocetela a fuoco basso per circa 15 minuti e ogni tanto date agitate leggermente la padella per non fare attaccare la torta. Ora girate le padella doppia e cuocete dall'altro lato. Se usate una padella normale giratela aiutatevi col coperchio, non farete molta fatica perché ormai il fondo è cotto e la torta è piuttosto compatta. Continuate la cottura per altri 10 minuti sempre a fuoco basso e controllate la cottura con uno stuzzicadenti. La torta rimarrà comunque un po' umida per la presenza di banana e uvetta. Fate raffreddare, spolverate con lo zucchero a velo et voilà! La vostra torta è pronta!


il mio è un Honest blog



venerdì 17 ottobre 2014

Frittata di Pasta

Vi capita mai che avanzi della pasta? Cosa ne fate? Io oggi ho deciso di farne una bella frittata! In frigo ho sempre le uova, basta unirci un pezzo di formaggio e dei salumi avanzati ed ecco gli ingredienti per un piatto di riciclo, economico e molto saporito. Va bene qualsiasi tipo di pasta, la mia era al burro ma se è al pomodoro o al ragù meglio ancora. Fatemi sapere se vi piace.

Ingredienti:

1 piatto di pasta avanzata
3 uova
2 fette di prosciutto cotto
30 gr di caciocavallo
30 gr di Grana Padano
Sale
Olio


Preparazione:

Per prima cosa sbattete bene le uova. Grattugiate i formaggi e aggiungeteli alle uova con il prosciutto cotto tagliato a striscioline e un pizzico di sale, ne basta poco perché gli altri ingredienti sono già salati. Unite la pasta e mescolate bene per amalgamare. Scaldate un filo d'olio in una padella e versatevi le uova. 
Con un cucchiaio schiacciare un po' la pasta nelle uova. Quando si sarà formata la crosticina potrete girare la frittata, aiutandovi con un piatto. Cuocere anche dall'altro lato e servire calda o a temperatura ambiente.




giovedì 16 ottobre 2014

Involtini di Maiale ai Funghi

Ecco un altro modo di cucinare gli involtini... si vede che mi piacciono? Non mangio molta carne ma fatta così è invitante e sono semplici da fare. Ho realizzato questi involtini con la carne di maiale ma se lo preferite potete usare del vitello, l'importante è che sia sottile, altrimenti variate il tempo di cottura in base allo spessore. Fatemi sapere che ne pensate.


Ingredienti:

8 fettine sottili di lonza di maiale
Funghi trifolati (trovate la ricetta qui)
100 gr di Grana
Prezzemolo
Sale
Pepe

Preparazione:

Per prima cosa preparate i funghi seguendo la ricetta che trovate qui e fateli raffreddare. Nel frattempo lavate e tritate il prezzemolo. Grattugiate il grana, mettetelo in una ciotolina con il prezzemolo, il sale e il pepe e amalgamateli. 
Stendete una fettina di carne su un tagliere e disponetevi sopra il trito e i funghi, arrotolatela e fermatela con uno stuzzicadenti. In una padella scaldate un filo d'olio e cuocete gli involtini per 5-10 minuti rigirandoli. Raggiunto il grado di cottura desiderato togliete gli stecchini è servite su un letto di insalata o con in contorno che preferite.

Un premio gradito!

Il Liebster Award è un premio dedicato ai piccoli blog, proprio come il mio. Chi lo riceve deve rispondere a 10 domande e nominare a sua volta dieci piccoli blog...



Un grande rigraziamento a Gabriella del blog http://lafinestrasulbosco.blogspot.it per questo premio!
Ora devo rispondere alle dieci domande...

1 - Perchè hai aperto il blog?
All'inizio è stato quasi per gioco, una sfida con me stessa.

2 - Ci parli un po' delle tue passioni?
Le mie passioni sono molte, forse troppe... Diciamo che la principale è la cucina ma mi piacciono molto anche i lavori manuali: lavorare le paste modellabili come il Fimo, la pasta di mais, il decoupage, creare bijou...

3 - Quanto pensi che i commenti e le interazioni siano utili per un blogger e in che modo?
Secondo me sono molto importanti, servono a farti capire se stai facendo bene o meno... Quando una persona, che magari non conosco, apprezza un mio post capisco che quello che ho fatto e scritto non è stato inutile.

4 - Di cosa parli nel blog?
Paro delle mie ricette e di ciò che mi piace.

5 - Hai creato un rapporto di amicizia con altre blogger? Vi siete mai conosciute personalmente?
Francesca del blog THE KITCHEN NOOK, è una mia amica da diversi anni. Il suo blog è molto bello e le sue ricette sono buonissime, le ho provate di persona! Mi ha aiutato molto nella creazione del blog e mi da tanti consigli. Per il resto ho appena iniziato...

6 - Come immagini il tuo blog tra due anni? Vorresti vederlo crescere/cambiare e in che modo?
Vorrei avere molti lettori in più ma che come contenuti rimanesse come è adesso, pieno di ricette che amo!

7 - La cosa che sai fare meglio?
Cucinare per le persone che amo!

8 - Quanto tempo dedichi al tuo blog?
Dipende... tra figlio, marito, casa, lavoro... il tempo non è molto ma cerco di organizzarmi.

9 - Come nascono i tuoi post?
Dalle mie ricette, da ciò che in un determinato momento ho voglia di cucinare...

10 - Un saluto a chi ti legge?
Ciao a tutte grazie per essere passati a trovarmi!

Ecco le mie nominations:

lunedì 13 ottobre 2014

Salmone marinato all'orientale con Papaya e Mango


Ecco un altro antipasto che mi piace tanto, semplice, veloce e che non richiede cottura. Papaya, mango e salmone crudo, un abbinamento insolito ma buonissimo. Il salmone e la papaia si sciolgono in bocca mentre il mango rimane più croccante, la marinata poi da al piatto un sapore veramente particolare. 
L'ho preparata usando del salmone fresco che ho congelato e tolto dal freezer la sera prima di usarlo. Ricordate che per non correre rischi per la salute è necessario congelarlo per almeno 72 ore!



Ingredienti:

filetto di salmone
papaya
mango
salsa di soia giapponese
mirin
semi di sesamo


Preparazione:

Togliere la pelle dal filetto di salmone ed estrarre le eventuali lische rimaste. Tagliarlo a strisce e poi a cubetti e metterlo da parte in un ciotola. Pelare il mango e la papaya, tagliarli a cubetti e metterli nella ciotola con il salmone. Preparare una marinata con salsa di soia e mirin nella stessa quantità e versarla sul salmone con la frutta, mescolando bene per amalgamate tutto. Lasciare riposare per 10 minuti, togliere l'eccesso di marinata e sistemare nei piatti da portata, cospargere con i semi di sesamo e servire.



con questa ricetta partecipo al FRUIT CONTEST di THE KITCHEN NOOK:














domenica 12 ottobre 2014

Tartare di Tonno al Sesamo

Questa tartare a "blocchettoni" l'ho preparata stasera per una cena con amici. Non è proprio una tartare ma mi piace l'idea dei grossi pezzi di tonno che si sciolgono in bocca. L'ho preparata con del tonno fresco che ho congelato, ricordate che per non correre rischi per la salute è necessario congelarlo per almeno 72 ore!

Ingredienti:

200 gr di tonno
2 cucchiai di mirin
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di zucchero
4 gocce di olio di sesamo
semi di sesamo
Preparazione:
Prendete il tonno, tagliatelo a striscioline e metterlo sul piatto da portata. Preparate il condimento scaldando in un pentolino il mirin, lo zucchero, la salsa di soia e l'olio di sesamo, senza farla bollire. Una volta fredda versarla sul tonno e completate con dei semi di sesamo bianchi e neri.




Partecipo al Linky Party 2014

venerdì 10 ottobre 2014

Funghi trifolati

Un piatto classico della cucina italiana, i funghi trifolati. Ormai sta per finire la stagione dei funghi quindi approfittiamo di quelli freschi per preparare questo contorno che è anche una base per molti altri piatti. Possiamo usarli per farcire delle crespelle, dei cannelloni o in un sugo per la pasta. Se non trovate quelli freschi usate quelli surgelati.


Ingredienti:


800 gr di funghi freschi
1 spicchio d'aglio
Olio evo
Prezzemolo
Sale
Pepe

Preparazione:

I funghi non vanno lavati sotto l'acqua perché tendono ad assorbirla rapidamente. Per pulirli procedete così: togliete la parte terrosa sul gambo e strofinateli molto delicatamente con un panno umido per togliere i residui di terra. Tagliateli a fettine, se avete un misto di funghi lasciate interi i più piccoli, in modo che la cottura sia uniforme. In un tegame con un filo d'olio unite lo spicchio d'aglio schiacciato e toglietelo quando inizia a scurirsi. A questo punto l'olio ha già preso il profumo dell'aglio, unite i funghi tagliati e fateli cuocere per 5 minuti a fuoco medio-alto. Tritate le foglie del prezzemolo e unitele ai funghi, continuate la cottura per altri 5 minuti, salate, pepate e spegnete il fuoco. I funghi sono già pronti!


martedì 7 ottobre 2014

Crema di Zucca con Provolone piccante

Con l'arrivo della stagione fredda ecco un ingrediente che non può mancare nella mia cucina: la zucca. Lo scorso inverno avevo fatto delle polpettine di zucca ripiene di provolone piccante e l'ho trovato un ottimo abbinamento, quindi ho pensato di riproporlo anche quest'anno. Oggi ho preparato questa crema di zucca che con l'aggiunta di questo formaggio particolare ha quel tocco in più ed è veramente irresistibile. Spero che anche a voi piaccia, io la adoro!

INGREDIENTI:

300 gr di patate
600 gr di zucca
timo
brodo vegetale
olio extravergine di oliva
crostini
Sale

PREPARAZIONE:

Lavare le patate, pelarle e tagliarle a pezzetti.
Pelare la zucca e affettarla nello spessore di due centrimetri, poi tagliarla a pezzi.
In una pentola capiente scaldare il brodo e aggiungere le patate e la zucca, mescolare ed aggiungere tanto brodo quanto ne servirà per coprire le verdure, un pizzico di sale e lasciare cuocere a fuoco medio, con coperchio, per 20 minuti circa.
Verificare la cottura, regolare di sale e aggiungere il timo.
A cottura ultimata frullare il tutto con il Minipimer, fino ad ottenere un composto omogeneo e vellutato. Aggiungere un po' di brodo se vi piace più morbida.


Mettere nei piatti e decorare con un filo d'olio d'oliva, un rametto di timo e dei cubetti di provolone piccante. Servire con dei crostini di pane.



domenica 5 ottobre 2014

Lasagne rustiche ai Funghi, Speck e Scamorza affumicata

Visto che oggi è domenica, siamo in autunno e mi piacciono tantissimo i funghi ho pensato di fare questa teglia di lasagne con lo speck e la scamorza affumicata. Se avete 10 minuti in più vi consiglio di preparare voi stesse la besciamella, non è per niente complicato, altrimenti sostituitela con 500 gr di quella già pronta. Considero le lasagne un piatto rustico (forse sarò un po' rustica anche io) e per questo motivo mi piace portare in tavola tutta la teglia, tagliarla al momento e vedere il formaggio che fila. Se preferite potete fare anche delle monoporzioni, io invece in questo caso vado sul tradizionale!




Ingredienti:

1 confezione di pasta fresca per lasagne
1 confezione di funghi freschi
200 gr di speck in una sola fetta
400 gr di passata di pomodoro
100 gr di scamorza affumicata a fette
80 gr di grana grattugiato
prezzemolo
aglio
olio evo
sale
pepe

Per la besciamella:

400 ml di latte intero
40 gr di farina
40 gr di burro
noce moscata
sale



Preparazione:

Per prima cosa pulite i funghi tagliando la parte dura e terrosa e strofinandoli delicatamente con un panno umido. Tagliate a striscioline lo speck e mettetelo da parte.
Tagliate i funghi e fateli saltare in una grossa padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio. Dopo circa 5 minuti togliete l'aglio ed aggiungete il prezzemolo tritato, la passata di pomodoro, sale e pepe e fate cuocere altri 5 minuti, poi spegnete il fuoco.
Preparate la besciamella facendo scaldare il latte in un pentolino e a parte fate sciogliere il burro a fuoco basso. Spegnete il fuoco e aggiungete la farina, poco alla volta, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Poi rimettete sul fuoco dolce e mescolate fino a farla diventare dorata. Aggiungete il latte poco alla volta mescolando energicamente il tutto con la frusta. Cuocete 5 minuti a fuoco dolce finché la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire. Aromatizzate la besciamella con la noce moscata e un pizzico di sale.
A questo punto il più è fatto, preriscaldate il forno e iniziate a comporre la lasagna. Prendete una pirofila e fate uno strato di sugo sul fondo, uno di pasta, la besciamella, il sugo di funghi, qualche strisciolina di speck e la scamorza affumicata.
Continuate fino ad esaurire gli ingredienti, terminando con il sugo e il grana grattugiato.
Iinfornate a 180° per 20 minuti.





venerdì 3 ottobre 2014

Treccia di pane ai Cereali con Pecorino, Salsiccia e Peperoni grigliati

Oggi vi lascio una delle mie ricette di famiglia. Questo pane ripieno è il mio cavallo di battaglia per le feste, non manca mai sulla nostra tavola di Natale o di Pasqua. Fa un figurone ma non è per niente complicato da realizzare. La prima versione che ho preparato era farcito solo con pecorino e salsiccia (le foto più in basso), poi l'ho arricchito con i peperoni che danno quel tocco di morbidezza ed umidità in più. Questa è la foto prima di infornarlo ed io ho raddoppiato le dosi usando un chilo di farina. Provate a farlo e fatemi sapere se ha riscosso lo stesso successo del mio!






Ingredienti:

500 gr di farina ai 5 cereali
260 ml di acqua tiepida
10 gr di olio extra vergine di oliva
5 gr di sale
1 cubetto di lievito di birra fresco
130 gr di pecorino semistagionato
150 gr di salsiccia
1 peperone







Preparazione:

Come prima cosa sciogliere il lievito nell'acqua appena tiepida. In una ciotola riunire la farina, l'olio il sale ed aggiungere l'acqua con il lievito. Impastare bene fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo e metterlo in una ciotola. Lasciarlo riposare, coperto con un panno umido per 1 ora in luogo caldo (massimo 30°), sovra raddoppiare di volume. Mentre il pane lievita prepariamo il ripieno: tagliare a cubetti il pecorino e fare a pezzettini la salsiccia. Grigliare il peperone e tagliarlo a striscoline. Infarinare il piano di lavoro, rovesciarvi delicatamente l'impasto e schiacciarlo con la punta delle dita fino a dargli una forma rettangolare. A questo punto farcire il pane: distribuire la salsiccia, il pecorino e i peperoni nella parte centrale e praticare dei tagli obliqui sui due lati.


Chiudere la treccia partendo dall'alto, alternando una striscia a destra e una a sinistra e richiudere bene i bordi all'interno. Mettere la treccia in una placca rivestita di carta forno, spennellare la superficie con dell'acqua e spolverizzare con semi di papavero, semi di sesamo o di zucca. Lasciare lievitare altre 2 ore ed infornare a 180°, in forno statico già caldo, per circa 35-40 minuti. Mettere in forno un pentolino con dell'acqua che evaporando eviterà che sul pane si formi una crosta troppo spessa e dura.


Rotolini di Lonza e Speck

Questo piatto è semplice e veloce ma molto saporito, si prepara in soli 10 minuti e se avete degli ospiti a cena potete farcire i rotolini in anticipo e cuocerli al momento. Saranno un successone! Io  oggi li ho serviti con dei funghi trifolati ma si abbinano un po' a tutto.





Ingredienti per 2 persone:

8 fettine sottili di lonza di maiale
8 fette sottili di speck
50 gr di Grana Padano
1/2 spicchio d'aglio
Prezzemolo
Olio
Sale



Preparazione:

Grattugiare il formaggio e metterlo in una ciotolina. Tritare finemente il prezzemolo e l'aglio, unirli al formaggio e mescolare bene. Su un tagliere stendere una fettina di lonza, coprirla con un cucchiaio del composto di prezzemolo e formaggio e una fetta piegata a metà di speck. Arrotolare il tutto e chiudere i rotolini con uno stuzzicadenti. Mettere un filo d'olio in una padella e, una volta caldo, aggiungere i rotolini. Sfumare con del vino bianco e cuocere per 5 minuti girandoli spesso e salandoli solo alla fine.

giovedì 2 ottobre 2014

Guacamole

In una cena messicana non può certo mancare il guacamole. Quello che si compra al supermercato è terribile, provate a farlo voi, ci vuole veramente poco! Darà quel tocco in più a tacos, burritos e fajitas. È buonissimo anche sui nachos, i triangolini di mais. Per farlo dovete assolutamente usare un avocado maturo, con la buccia verde scuro e se lo schiacciate leggermente deve risultare morbido, cedevole al tatto. Se vi sembra acerbo mettetelo vicino a una mela per qualche giorno finché arriverà a maturazione.



Ingredienti:
1 avocado maturo
1/2 pomodoro
1/2 lime
1 pezzettino di cipolla
1 spicchi d'aglio
Olio
Sale
Pepe

Preparazione:

Tagliate l'avocado a metà e con un cucchiaio togliete la polpa dalla buccia, mettetela in una ciotola e schiacciatela con la forchetta ma lasciando qualche pezzettino. Tagliate a cubetti il pomodoro e tritare l'aglio e la cipolla. Unire tutto alla crema di avocado e condire con olio, sale, pepe e il succo spremuto del lime. Mescolare bene e lasciare riposare circa 30 minuti. 

mercoledì 1 ottobre 2014

Torta di Farro alle Mele

Domani sarà il mio compleanno ed ho deciso di fare una torta di mele, ma questa non è la classica torta di mele! L'ho fatta con la farina di farro biologica, lo zucchero di canna ed ho aggiunto la cannella perché mi piace molto e secondo me ci sta veramente bene. Vi lascio la ricetta e spero che vi piaccia.


INGREDIENTI:


200 gr di farina di farro bio
160 gr di zucchero di canna
100 gr di burro
200 ml di latte intero fresco
2 uova
3 mele
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:


Preriscaldare il forno a 180°. In una terrina mettere le uova e lo zucchero, montare con una frusta ed aggiungere a filo il burro fuso. Continuare a mescolare ed aggiungere poco alla volta la farina setacciata, il lievito, un pizzico di sale ed amalgamare bene per non formare i grumi. Aggiungere il latte, la cannella e mescolare. Sbucciare le mele e tagliarne una a pezzettini. Metterla nell'impasto, amalgamare bene. Imburrare e infarinare uno stampo e mettervi l'impasto della torta. Sbucciare le rimanenti mele e tagliarle a fettine per la lunghezza. appoggiarle sulla superficie della torta formando dei cerchi ed infornare a 180° per 35-40 minuti. Controllare sempre la cottura che varia da forno a forno.


































Con questa ricetta partecipo alla raccolta dedicata alle mele: