martedì 30 dicembre 2014

Contest Ricette di Natale: ecco i vincitori!

Il Natale è passato ed eccomi qui a svelarvi le ricette vincitrici del mio contest... Complimenti, avete partecipato in molte e siete state tutte veramente brave. Mi sono divertita ma mi avete messo un po' in difficoltà, ho fatto fatica a decretare i vincitori delle due categorie!
Dopo un'accurata selezione ecco le ricette che mi sono piaciute di più e che si sono meritate il primo posto:



Per la categoria SALATO:
Il primone, fusilli con gamberi, polpa di granchio e pomodoro del blog Pixelicious
Per quanto mi riguarda il titolo è azzeccatissimo, è veramente IL PRIMONE. Complimenti!


Per la categoria DOLCE:
Crostatine di datteri, ricotta e mandorle del blog Cucina illustrata e illustrazioni cucinate
Quando ho visto queste crostatine mi è venuta l'acquolina in bocca... adoro i datteri e questo mi sembra un abbinamento fantastico. Complimenti!

venerdì 19 dicembre 2014

Tronchetto di Natale Salato

Per questa ricetta ho preso spunto da delle tartine che preparo quando ho poco tempo. Sono delle semplicissime girelle farcite di salumi fatte con il pane per tramezzini. Ho pensato, per il pranzo di Natale, di cambiarne la forma, il ripieno e renderlo un po più scenografico.
INGREDIENTI: 
2 fette di pane per tramezzini
125 gr di cocktail di gamberi
80 gr di Philadelphia
3 cucchiai di latte
Olive

PREPARAZIONE:
Stendere le fette di pane per tramezzini leggermente sovrapposte per formare un quadrato. Con il matterello schiacciare la parte sovrapposta e stendere leggermente tutta la superficie del pane. Farcire con la crema e i gamberetti ed arrotolare il pane su se stesso fino a formare un cilindro. Tagliare le due estremità del rotolo ed affiancarle alla parte centrale per formare i rami. In una ciotola amalgamare il formaggio philadelphia con il latte fino ad ottenere una crema morbida. Ricoprire il tronchetto con la crema di formaggio e con i rebbi di una forchetta creare le striature del tronco e decorare a piacere con le olive.

giovedì 11 dicembre 2014

Insalata di mare con Arance e Peperoni

Ho fatto questo piatto un po' per caso ma mi è piaciuto molto e vorrei condividerlo con voi. Oggi ero di fretta e per abbreviare i tempi, non potendo andare a prendere il pesce fresco ho usato quello surgelato. Ne è venuto fuori un bell'antipasto leggero, insolito e saporito che è adatto anche per la tavola dei giorni di festa.



INGREDIENTI:
250 gr di pesce misto per insalata di mare surgelato
1 arancia
1/2 peperone
Olio
Prezzemolo tritato 
Limone
Sale

PREPARAZIONE:
Cuocere il misto pesce in acqua bollente per 2-3 minuti e scolarlo. Sbucciare un'arancia al vivo togliendo tutta la buccia, anche la pellicina bianca, con un coltello e tagliare degli spicchi dalla polpa. Affettare sottilmente il peperone e mettere le fettine nel pesce ormai freddo, aggiungere prezzemolo, olio, sale e un po' di succo di limone. Mescolare per condire bene tutto il pesce ed aggiungere gli spicchi di arancia. Mettere in frigo per almeno 30 minuti prima di servire.






martedì 9 dicembre 2014

Besciamella senza Burro e senza Glutine

Ho voluto reinterpretare questa salsa che è la base di molti piatti della cucina italiana per cercare di limitarne le calorie ma senza rinunciare al gusto. Il risultato è ottimo, l'aspetto è quello della classica besciamella e il gusto è molto simile. Non essendoci la farina questa salsa è adatta anche a chi ha problemi di celiachia, in quanto è senza glutine.
Con queste dosi si ottiene una besciamella piuttosto soda, se si desidera più morbida basta diminuire la quantità di maizena o aumentare quella di latte.

INGREDIENTI:
400 gr di latte fresco intero
20 gr di maizena
1 cucchiaio di Parmigiano grattugiato 36 mesi 
Noce moscata 
Sale

PREPARAZIONE:
Versare il latte in un pentolino capiente ed aggiungere la maizena. Mescolare con un cucchiaio di legno o le fruste per scioglierla e portare a bollore continuando a mescolare. Quando inizia a bollire aggiungere il parmigiano grattugiato, la noce moscata e il sale. Continuare la cottura sempre mescolando per circa 3 minuti e togliere dal fuoco. 



giovedì 4 dicembre 2014

Confettura extra di Pere al Limone. Il perfetto regalo di Natale

Il Natale si avvicina e cosa c'è di più bello che regalare qualcosa di buono e fatto con le nostre mani alle persone che amiamo? Quest'anno ho deciso di regalare delle confetture diverse dai soliti gusti che si trovano al supermercato, quelli sono banali ed io volevo qualcosa di particolare... Quindi eliminando i gusti classici ho optato per mele, pere e cachi con vari accostamenti. Con pochi e semplici ingredienti, tutti naturali, ho ottenuto un prodotto di ottima qualità. Ho stampato delle etichette da mettere sui vasetti per dargli quel tocco in più. Spero che chi li riceverà in regalo sia contento :-)
Questa è la mia confettura di pere al limone, da quando l'ho assaggiata è diventata la mia preferita! 

INGREDIENTI per 4 vasetti da 250 ml:
1,200 kg di pere già pulite
600 gr di zucchero semolato 
1 limone

PREPARAZIONE:
Sbucciare le pere, togliere il torsolo e farle a pezzi di circa un centimetro. Pesarne 1,200 kg, metterle in una pentola capiente e cuocere a fuoco medio. Con un pelapatate sbucciare il limone, tagliare la buccia a striscioline e metterla da parte. Aggiungere alle pere lo zucchero e il succo del limone spremuto e mescolare. Quando il composto inizia a bollire mescolare ogni tanto per non farlo attaccare alla pentola. Dopo circa 20 minuti passarlo con il frullatore a immersione lasciando alcuni pezzi di pere interi. Aggiungere le bucce del limone e terminare la cottura per altri 40 minuti mescolando ogni tanto. Per capire se la confettura è pronta metterne un cucchiaino su un piattino, se inclinandolo scivola lentamente vuol dire che è cotta. Se invece scivola velocemente prolungate la cottura per altri 10 minuti. Non preoccupatevi se vi sembra liquida perché la confettura raffreddandosi diventerà molto più densa. Distribuirla quando è ancora bollente nei vasetti di vetro sterilizzati, chiudere e capovolgere per fare il sottovuoto. Coprire con un canovaccio e farla raffreddare per alcune ore. Dopo un mese è pronta per essere gustata. Conservare la confettura al buio e a temperatura ambiente (io la metto nella dispensa) e una volta aperta tenerla in frigo. Essendo un prodotto casalingo e fatta con metà zucchero rispetto al peso della frutta sarebbe meglio consumarla entro 6 mesi. Non preoccupatevi, finirà molto prima!

COME STERILIZZARE I VASETTI:
Mettere i vasetti ed i tappi in una pentola con acqua bollente e farli bollire per 10 minuti. Toglierli con delle pinze e metterli a scolare ed asciugare capovolti su un canovaccio pulito. Quando vengono riempiti di marmellata o confettura devono essere perfettamente asciutti. I vasetti di vetro si possono riutilizzare ma i tappi è meglio comprarli nuovi ogni volta per essere certi che la tenuta non sia compromessa.

Con questa ricetta partecipo all'iniziativa:

Con questa ricetta partecipo all'iniziativa:

domenica 23 novembre 2014

Pizza istantanea: quella voglia che ti prende all'improvviso...

A volte capita che mi venga un'irrefrenabile voglia di pizza ma non avendo tempo x aspettare la lievitazione rinuncio e ripiego su qualcos'altro. Oggi invece, per la prima volta, ho provato a fare la pizza con il lievito istantaneo, quello in polvere che si trova al supermercato. All'inizio ero molto scettica, dico la verità, invece sono rimasta piacevolmente stupita da questo impasto!
Certamente una pizza fatta con il lievito madre avrà un sapore diverso ma solo l'idea di dover fare i vari rinfreschi mi fa passare la voglia... Ammiro chi lo fa ma conoscendomi dimenticherei in frigo il barattolo per non so quanto e il mio lievito più che di un rinfresco avrebbe bisogno di una riesumazione...
Quando ero piccola, al sabato sera, mia mamma la preparava sempre... Era un preparato di una nota marca ma questo poco importa... Ricordo ancora, nonostante siano passati più di trent'anni, quando con il cono di carta in dotazione misuravo la quantità di acqua e la aggiungevo alla farina. Era un momento magico perché si impastava insieme, ci si sporcava le mani insieme e alla fine la pizza veniva sempre buona.
Se avete voglia e tempo potete fare la pasta per pizza usando il lievito di birra fresco con la ricetta che trovate qui



INGREDIENTI:
300 gr di farina
100 gr di farina manitoba
250 ml di acqua
1 cucchiaino raso di zucchero
1 cucchiaino colmo di sale
1 bustina di lievito istantaneo
olio per ungere la teglia

Per la farcitura:
250 gr di passata di pomodoro
150 gr di mozzarella per pizza
100 gr scamorza affumicata
Sale

PREPARAZIONE:
Impastare le farine con l'acqua, lo zucchero e il sale, aggiungere il lievito e continuare a lavorare per circa 10 minuti. Ungere d'olio una teglia e stendere la pizza. Coprire con la passata di pomodoro, salare e infornare subito per circa 20 minuti a forno statico. Estrarre la pizza dal forno, aggiungere la mozzarella, la scamorza ed infornare per altri 7 minuti.

mercoledì 19 novembre 2014

Arriveranno tempi migliori...

Per noi questo non è un periodo splendido perché siamo in ospedale col nostro piccolo Aaron, che ha subìto un intervento chirurgico. Fortunatamente non è nulla di grave ma c'è sempre un po' di ansia che accompagna questi momenti... Ecco il motivo per cui da un po' non aggiorno il blog ma ora, visto che tutto è andato bene, mi sento un po' meglio. Non appena torneremo a casa e rientrerò in possesso del mio computer inserirò le ricette partecipanti al mio contest di natale. Nel frattempo ringrazio chi ha partecipato ed invito le altre a farlo. Un bacio e buona giornata a tutte!
Eccolo mentre addenta voracemente il suo primo biscotto dopo un lungo digiuno! :-)

lunedì 17 novembre 2014

Canederli allo speck

Il pane è una cosa che proprio non riesco a comprare nella giusta misura... O lo dimentico quando serve o non lo tocchiamo neanche quando lo compro. L'unico che lo mangia sempre è Aaron, mio figlio. Devo addirittura nascondere il sacchetto perché appena lo vede inizia a dire "Aamm, aamm, aamm", in continuazione ed alzando il volume finché non viene accontentato. Comunque... In questo periodo ne avevo in casa tanto e finalmente ho deciso come usarlo. Se anche voi ne avete non buttatelo, questa è la ricetta ideale per riciclare il pane raffermo. Questo piatto costa pochissimo ed è molto saporito. Provatelo!

INGREDIENTI per 10 canederli grossi:


250 gr di pane raffermo
150 gr di speck
250 ml di latte
1/4 di cipolla
2 uova
2 cucchiai di prezzemolo tritato
1 pizzico di sale
Olio

Per condire:

Burro
Salvia

PREPARAZIONE:

Far soffriggere in un filo d'olio la cipolla tritata. Tagliare il pane a cubetti di circa 1/2 centimetro e metterlo in una ciotola con lo speck tagliato a cubetti piccolissimi, la cipolla cotta e il resto degli ingredienti, mescolare delicatamente e fare riposare 15 minuti.
Mischiare nuovamente e formare i canederli schiacciando leggermente il pane e dandogli la forma con le mani.
Cuocere in acqua bollente salata per 15 minuti al minimo bollore per non romperli. Condire con burro fuso e salvia.








venerdì 14 novembre 2014

Rose del deserto al Cioccolato con Frutta secca: come svuotare la Dispensa

Non so voi ma nella mia dispensa ci sono sempre mille confezioni aperte, scatolette e sacchettini mezzi vuoti di alimenti vari, usati e lasciati li, in attesa di essere riutilizzati in qualche altra ricetta. A volte li dimentico e poi li devo buttare... sono stanca di questa cosa, non si dovrebbe mai buttare niente, specialmente coi tempi che corrono! Quindi ho deciso che da oggi cercherò di dare una seconda vita agli "avanzi della mia dispensa". Così, con qualche avanzo di frutta secca, cornflakes e cioccolato, ho fatto questo dolcetto squisito. Si prepara in un attimo, non richiede cottura (se non per sciogliere il cioccolato in microonde) e ci possono variare gli ingredienti a seconda di quello che avete in casa. Bastano del cioccolato e dei cornflakes a cui aggiungere noci, mandorle, nocciole, pinoli, uvetta, fichi o albicocche secche, datteri... io li ho fatti così:

INGREDIENTI:
150 gr di cioccolato al latte
50 gr di cornflakes
Noci
Nocciole
Uva passa
2 cucchiai di latte

PREPARAZIONE:
Spezzettare il cioccolato e farlo sciogliere in microonde o a bagnomaria con 2 cucchiai di latte. Sgusciare e spezzettare la frutta secca ed aggiungerla al cioccolato sciolto mescolando bene. Aggiungere anche l'uvetta, i cornflakes e amalgamare fino ad avere ricoperto tutto con il cioccolato. A questo punto prendere un vassoio e ricoprirlo con carta forno. Servirà per staccare comodamente le nostre rose. Con un cucchiaio prendere il composto e fare dei mucchietti sulla carta forno. Metterli a raffreddare per circa 1 ora in frigo.



martedì 11 novembre 2014

Torta caprese con Cioccolato al Latte

Se amate il cioccolato questa torta fa per voi! Morbida e umida, golosissima e facile da realizzare. Ho fatto una variante della ricetta di un grande della pasticceria italiana, Sal De Riso. La ricetta originale prevede il cioccolato fondente ma per farla più in linea col mio gusto personale l'ho sostituito con del cioccolato al latte. Provatela e fatemi sapere, questa torta non delude!



INGREDIENTI:
175 gr di cioccolato al latte
175 gr di burro a temperatura ambiente
175 gr di zucchero semolato
75 gr di farina di mandorle
60 gr di fecola
30 gr di cacao amaro
5 uova a temperatura ambiente
1 pizzico di sale
5 gr di lievito

PREPARAZIONE:

Tagliare a pezzi il cioccolato e farlo sciogliere nel microonde o a bagnomaria. Metterlo in una ciotola con la farina di mandorle, aggiungere la fecola, il sale, il lievito, il cacao amaro e mescolare bene. Lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero, unire i tuorli uno alla volta e continuare a mescolare (le uova e il burro devono essere a temperatura ambiente). Montare a neve gli albumi e incorporarli delicatamente al composto con una spatola, infine incorporate la miscela di mandorle e cioccolato, mescolando sempre dal basso verso l'alto. Versare il composto in una teglia (24 cm) imburrata ed infarinata o rivestita di carta forno e cuocere in forno già caldo a 170 gradi per circa 45 minuti. Cospargere di zucchero a velo.



SUGGERIMENTI:Se non trovate la farina di mandorle riducete in polvere nel mixer 75 gr di mandorle sgusciate e tostate.
Se lo preferite potete sostituire il cioccolato al latte con quello fondente.


domenica 9 novembre 2014

Pasta per Pizza alta e soffice

Finalmente sono riuscita a trovare l'impasto giusto per una pizza sofficissima! Dopo vari tentativi, cambi di ingredienti e proporzioni eccolo qui. Grazie alla manitoba è veramente morbido ma ungendo la teglia di olio (al posto di usare la solita carta forno) rimane una base croccante sotto. Io l'ho farcita semplicemente con prosciutto cotto e funghetti sottolio.



INGREDIENTI:
300 gr di farina 0
200 gr di farina Manitoba
300 ml di acqua
25 gr di lievito di birra fresco
2 cucchiaini rasi di sale

Per la farcitura:
Mozzarella
Passata di pomodoro
Prosciutto cotto
Funghetti sott'olio
Sale
Olio

PREPARAZIONE:
Mettete nella ciotola della planetaria le farine. In un bicchiere con 100 ml di acqua tiepida sciogliete il cubetto di lievito ed aggiungetelo alle farine (io sono pigra e lo metto a secco, sbriciolato). Impastare con il gancio ed aggiungete la restante acqua. Unite il sale e continuate a lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla con le mani e mettetela a riposare in una ciotola unta d'olio. Coprite la pasta con un panno pulito e lasciatelo in un posto caldo, lontano da spifferi. Dovrà lievitare per circa due ore, finché il volume sarà raddoppiato. L'ideale sarebbe metterlo nel forno spento ma con la luce accesa. Al termine della lievitazione ungete una teglia con olio extra vergine d'oliva e capovolgeteci sopra la ciotola, staccando delicatamente l'impasto. Cercando di lavorarlo il meno possibile allargatelo, schiacciandolo con la punta delle dita. Copritelo con la salsa di pomodoro, il sale e cuocete per circa 25 minuti a 200 gradi. Farcite a piacere con mozzarella, prosciutto e funghi e continuate la cottura per altri 8 minuti. Quando la mozzarella si sarà sciolta togliete la pizza dal forno e servite.


venerdì 7 novembre 2014

Torta salata con Broccoli, Patate e formaggio La Tur

Che buona questa torta salata! Ho usato un formaggio particolare dell'alta langa, si chiama La Tur, è a pasta molle e leggermente stagionato ma quello che più mi piace è che è a latte misto. E' fatto con latte vaccino, ovino e caprino. Immaginate che sapore! L'ho scelto accuratamente perché, lavorando nella salumeria di un supermercato, ho sempre davanti a me tantissime varietà di formaggi e li conosco molto bene. Tra tutti questo mi sembrava il più indicato ed in effetti l'abbinamento è meraviglioso.


INGREDIENTI:


1 rotolo di pasta sfoglia
1 patata
1/2 broccolo
1 La Tur (o un altro formaggio semistagionato misto capra)
1 uovo
3 cucchiai di latte
sale
olio

PREPARAZIONE:

Preriscaldare il forno a 180° e mettere sul fuoco un pentola con acqua salata da portare ad ebollizione. Lavare il broccolo, dividerlo in cimette e cuocerle nell'acqua per 6 minuti. Pelare la patata, tagliarla a fette e rosolarla in una padella con un filo d'olio per 3/4 minuti. In una ciotola sbattere l'uovo ed unire il latte e un pizzico di sale. Dopo aver steso la sfoglia in una tortiera, versarvi il composto ed aggiungere le patate, le cime del cavolfiore e il formaggio tagliato a fette.
Infornare per 25/30 minuti in forno ventilato.




mercoledì 5 novembre 2014

Il mio primo Contest: Ricette di Natale

Il mio primo Contest: Ricette di Natale

Benvenuti al mio primo contest. Il tempo passa in fretta e Natale è (quasi) alle porte, ho deciso quindi di fare un contest a tema natalizio. Ci saranno due categorie, una per i dolci e una per i piatti salati e potete partecipare con 2 ricette a testa in entrambe le categorie. Le ricette dovranno essere corredate da almeno una foto e il tema è, appunto, il Natale. Potete partecipare anche con ricette già pubblicate, basterà ripubblicarle con il banner del contest. 
Pensate ai vostri pranzi con la famiglia, ai bambini che scartano i regali, al profumo dei biscotti speziati nel forno... È un giorno speciale con piatti speciali.
Scrivetemi la vostra ricetta preferita, quella che vi ricorda il periodo delle feste... sarà una ricetta della tradizione di famiglia o una ricetta innovativa? Una dolce, una salata o entrambe? a voi la scelta!

Regolamento:

1 - preleva il seguente BANNER e pubblicalo sul tuo blog con il lnik di rimando a questa pagina.



2 - pubblica la tua ricetta con in fondo il BANNER e il link a questa pagina con scritto:
Con questa ricetta partecipo al contest: Ricette di Natale del blog Una mamma che cucina.

3 - clicca su UNISCITI A QUESTO SITO per diventare un mio follower. 

4 - commenta questo post mettendo il link alla tua ricetta ed io lo inserirò nella lista.


5 - si possono inserire le ricette fino alle ore 23,59 del giorno 24 dicembre.
I vincitori di entrambe le categorie verranno decretati nei giorni a seguire.

Per ragioni logistiche possono partecipare solo i possessori di blog
Ricette partecipanti:

CATEGORIA SALATO:


  1. Pizzicotti al sugo di olive del blog Sabrina in cucina
  2. Torta rustica salame e asiago del blog La cascata dei sapori
  3. Pizza albero di Natale del blog Profumo di broccoli
  4. Panettone gastronomico salato farcito del blog Poesie di zucchero e farina
  5. Insalata di mare del blog Pasticci & Pasticcini di Mimma
  6. Capesante gratinate del blog Pasticci & Pasticcini di Mimma
  7. Orata alla zucca del blog La cucina di Molly
  8. Il “Primone” (Fusilli con Gamberi, Polpa di Granchio e Pomodorini) del blog Pixelicious
  9. Lasagne al ragù del blog L'incapace in cucina
  10. Tortini Light di Cavolfiore in Crosta di Speck del blog Simo's cooking
  11. Insalata di indivia belga con orata al forno e melagrana del blog I biscotti della zia
  12. Alberello di Natale tramezzino del blog La cucina di Molly
  13. Insalata di rinforzo del blog Miel & mandorle
  14. Petto d'anatra alle mele del blog Cannella e confetti
CATEGORIA DOLCE:

  1. Crostata di Natale del blog Tortedinuvole
  2. Plumcake veloce allo yogurt e gocce di merendina al cioccolato del blog Sabrina in cucina
  3. Strudel con ricotta, mele e uva del blog La cucina di Marta
  4. Spongata di Natale del blog Fatemi cucinare!!!
  5. Profumo di Natale del blog A spasso per ingredienti...
  6. Struffoli del blog Woman's fashion & life style
  7. Mostaccioli al cioccolato del blog Insieme con Nancy
  8. Pandoro con crema caffè e cioccolato del blog Insieme con Nancy
  9. Befanini (Biscotti dell’Epifania con Zuccherini Colorati) del blog Pixelicious
  10. Alberello di gelato del blog Pasticci & pasticcini di Mimma
  11. Buccellatini...diversi del blog Pasticci & pasticcini di Mimma
  12. Croccante al cocco del blog Le ricette di Donna Vale
  13. Semifreddo agli amaretti del blog La pasta risottata
  14. Pan Brioche Integrale Con Bacche Di Goji A Lievitazione Naturale del blog Una fetta di paradiso
  15. Pandolce basso genovese del blog Pentole e vecchi merletti
  16. Stella con frutta secca e canditi al profumo di cannella del 
  17. blog Deliziosa virtù
  18. Cookies Lamponi e Cioccolato Bianco del blog L'incapace in cucina
  19. Torta Fredda Cioccolato & Yogurt Greco in Sfoglia di Cioccolato del blog Simo's cooking
  20. Stelline di Natale allo Sciroppo d'Acero del blog Simo's cooking
  21. Biscotti natalizi del blog Cardamomo & co.
  22. Biscotti alle nocciole del blog Cortesie in cucina
  23. Biscotti natalizi: il sapore dell'infanzia e delle feste del blog Non solo nonna
  24. Alberello di frollini alla panna del blog Il castello di pattipatti
  25. Crostatine datteri, ricotta e mandorle del blog Cucina illustrata e illustrazioni cucinate
  26. Biscotti al caffè e nutella del blog Il blog di Maddy
  27. Paris-brest alla melagrana del blog La cucina di Molly
  28. Coppette di crema al mascarpone e panforte del blog Pixelicious
  29. Pandoro a lievitazione naturale del blog I biscotti della zia
  30. Fiocco di neve di pane al pomodoro del blog Il mondo di ortolandia
  31. Chocolate crinkle cookies del blog Semi di vaniglia
  32. Biscotti biologici per Natale del blog Dolci e golose
  33. Vanillekipferl - cornetti alla vaniglia del blog Miel & mandorle
  34. Panettone (stellato) con gocce di cioccolato del blog I biscotti della zia
  35. Biscotti siciliani ai fichi del blog L'incapace in cucina
  36. Pacchetto di cioccolato con sorpresa del blog Deliziosa virtù
  37. Stelline cannella e cacao del blog Semi di vaniglia
  38. Le renne alla cannella del blog Semi di vaniglia

martedì 4 novembre 2014

Ho vinto! 2° posto

Oggi vorrei ringraziare Francesca, del blog THE KITCHEN NOOK  che ha scelto di assegnarmi il secondo premio nel suo Fruit Contest.
La ricetta con cui ho partecipato al contest è tra le mie preferite: Salmone marinato all'orientale con papaya e mango.
Che dire... Grazie, sono senza parole... Ed è molto strano che io lo sia! :-)

giovedì 30 ottobre 2014

Troccoli con Cavolfiore e Acciughe

Questo piatto è un classico in casa nostra, ( o meglio, in casa di mia mamma) la pasta col cavolfiore. Lei la prepara da quando ero una ragazzina e mi è sempre piaciuta molto. Per me è stata un po' una sfida perché mio marito odia il cavolfiore e non voleva neanche mangiarla, invece vederlo alzarsi da tavola e riempire nuovamente il piatto mi ha fatto molto piacere!


INGREDIENTI:

Troccoli freschi
1 piccolo cavolfiore
6 acciughe
1 spicchio d'aglio
Grana grattugiato
Sale


PREPARAZIONE:

Lavare e dividere le cime del cavolfiore. Farlo cuocere in acqua bollente per circa 10 minuti, fino a che risulterà tenero, quindi toglierlo dall'acqua e metterlo da parte. Nella stessa acqua dove abbiamo cotto il cavolfiore buttiamo la pasta. In una padella mettere un filo d'olio, uno spicchio d'aglio precedentemente sbucciato, le acciughe e accendere il fuoco. Scaldare pian piano l'olio mescolando per far sciogliere le acciughe e poi togliere l'aglio. Aggiungere le cime del cavolfiore e far cuocere per un paio di minuti. Scolare la pasta e versarla nella padella del cavolfiore, con un po' dell'acqua di cottura. Farla saltare per amalgamare tutti gli ingredienti e servire con del grana grattugiato.





martedì 28 ottobre 2014

Donburi: il Tekkadon

Ecco un altro classico della cucina giapponese a cui non posso dire di no, il donburi: una ciotola di riso che si può condire in svariati modi: carne o pesce cotti o crudi, uova, verdure... Io ho deciso di fare il TEKKADON, con il tonno crudo. L'ho assaggiato al ristorante Sumire di Milano, uno dei pochi ristoranti giapponesi che lo sono veramente. Era divino! Ho provato a farlo ed è venuto veramente bene, fatemi sapere se vi piace!
Mi rivolgo a chi sta pensando: aiuto! Il pesce crudo! Come ho già detto nei miei post precedenti il pesce crudo va abbattuto prima di essere consumato, dove sta la difficoltà? Non c'è! Io lo compro fresco al supermercato, metto la vaschetta in freezer e la dimentico li per almeno 3 giorni. La sera prima di prepararlo lo metto in frigo, così si scongela lentamente.
Le dosi sono indicative, potete mettere meno tonno o riso, l'importante è che per la marinata la quantità di salsa di soia e mirin sia la stessa. Se vi piace più condita fate 3 cucchiai al posto di due.


INGREDIENTI per 1 persona:

Riso per sushi non condito, la ricetta è qui
150 di tonno crudo
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di mirin
1 tuorlo crudo
Sesamo nero



PREPARAZIONE:

Per prima cosa preparare il riso per sushi senza condirlo. La ricetta è qui. Se proprio non avete voglia potete usare del riso bollito ma il risultato non sarà lo stesso... Mentre il riso si raffredda tagliare abbastanza finemente il filetto di tonno col coltello e metteterlo in una ciotola. Per preparare la marinata mischiare la salsa di soia e il mirin, aggiungerli al tonno e mischiare bene. Lasciare riposare per circa 10 minuti. Mettere in una ciotola il riso ormai freddo, il tonno marinato e creare un foro al centro dove andrà messo il tuorlo. Decorare con del sesamo nero e servire.
Questo piatto si mangia rompendo il tuorlo e mischiandolo col tonno, si formerà una cremina che condirà leggermente il riso. 

lunedì 27 ottobre 2014

Portafogli di lonza di Maiale con Porri e Mela verde

Il maiale e le mele sono due ingredienti che stanno bene insieme. I porri, come le mele, sono di stagione quindi perché non provare ad abbinarli? Il risultato è ottimo! Un secondo piatto di carne particolare ma semplice e veloce come piace a me. Voi che ne pensate?

INGREDIENTI:

6 fettine sottili di lonza di maiale
1 porro
1 piccola mela verde
grana grattugiato
sale


PREPARAZIONE:

Lavare e tagliare a rondelle il porro e farlo cuocere in una padella con un filo d'olio per 5 minuti. Aggiungere la mela tagliata a fettine (io ho lasciato la buccia), salare e cuocere ancora un paio di minuti, fin quando la mela sarà morbida.
Appoggiare su un tagliere la carne e su metà fetta mettere un cucchiaio di porri, due fettine di mela e un po' grana grattugiato. Ripiegare a metà le fettine di maiale e fermarle con una stuzzicadenti. Scaldare la stessa padella dove sono stati cotti i porri, mettere un filo d'olio e cuocere i portafogli per circa 5 minuti, girandoli un paio di volte. Salare solo alla fine. Togliere gli stuzzicadenti e servire caldi.

Honest Blog: un'iniziativa per voi



Questa idea nasce a 4 mani con la mia amica Francesca del blog THE KITCHEN NOOK. Si chiacchierava dei nostri blog, della nostra grande passione per la cucina che, nonostante figli, casa, mariti e altri mille interessi, cerchiamo di coltivare. Si parlava di quante volte si prenda spunto da altre ricette, che siano di altre blogger, prese da libri o internet, spunti che servono da ispirazione e che fanno nascere ricette nuove create secondo i nostri gusti. A noi piace l'idea di dare a Cesare quel che è di Cesare. Parliamo di onestà, sincerità, ringraziamento. Perché una ricetta ispirata o nata da un'altra siamo certe non ha meno valore ne tantomeno é meno gustosa. Ma un link sincero, tre parole di menzione alla fonte sono un modo carino per ringraziare la blogger, o Sito o ricettario, che ci ha ispirate... In fondo fa piacere sapere di essere ispirazione per altre spadellatrici! Detto in tutta onestà, perché é di questo che stiamo parlando, non citare la fonte e vendere il pacchetto come farina del nostro sacco a noi puzza di scopiazzatura mal celata, si perché mai come in questo ambito il diavolo fa le pentole ma non i coperchi!

E allora ecco cosa vi proponiamo. Se anche voi come a noi, piace l'onestà d'animo e di fornello, ecco cosa potete fare: sentirvi libere di prelevare uno dei label qui sotto ed esporlo nel vostro blog linkandolo a questo post. Per diffondere l'onestà, perché é questo lo scopo, il desiderio che ci piacerebbe veder realizzato, sarebbe bello che scriveste anche un post in cui raccontate dell'iniziativa e del perché avete voluto aderire. E poi beh... Ovviamente vedere nei vostri blog, laddove ci fosse spunto, un link di rimando alla ricetta e magari un commento (a noi piace farlo) sul blog fonte che vi ha ispirato così che l'autrice possa conoscervi.

Una volta pubblicato il banner e il post lasciateci un messaggio qui sotto, verrete inseriti nella 100% honest blog list.

Lista che servirà per contest e iniziative che più avanti scoprirete, per questo, in modo che non perdiate le news legate a 100% HONEST BLOG, vi consigliamo di iscrivervi ai nostri blog (sia il mio che quello di THE KITCHEN NOOK)

Per ora questo è tutto, speriamo che la nostra idea vi piaccia e che serve davvero a vedere meno ricette rubacchiate ma più ricette ispirate
!









sabato 25 ottobre 2014

Zuppa di Miso con Cavolo nero e funghi Shiitake

La zuppa di miso è un classico della cucina giapponese. Il miso conferisce al brodo un sapore molto particolare, è tra i miei piatti preferiti e si possono cambiare gli ingredienti in base alla stagione. La base è il dashi, un brodo fatto con alghe e scaglie di pesce secco. In questo caso ho usato il dashi in polvere, un preparato simile al nostro dado granulare. A breve posterò anche la ricetta per farlo in casa, anche se la preparazione è un po' lunga. Per ora ho poco tempo a disposizione e preferisco usare quello pronto, e poi diciamocela tutta... Chi di noi non ha mai usato il dado per fare il brodo?


INGREDIENTI:

1 litro d'acqua
5-6 cucchiai di miso scuro
8 funghi Shiitake secchi
2 cipollotti
Cavolo nero
2 bustine di dashi in polvere


PREPARAZIONE:

Mettere l'acqua in una pentola, aggiungere il dashi e portare a bollore. Nel frattempo ammollare i funghi in una ciotola piena d'acqua. Lavare e tagliare a striscioline il cavolo nero e a rondelle i cipollotti.
Quando l'acqua bolle scolare i funghi, tagliarli e metterli nel brodo con il resto delle verdure. Fare cuocere per circa 20 minuti, aggiungere il miso e togliere dal fuoco. Mescolare bene per sciogliere il miso e dividere nelle ciotole. Decorare con del cipollotto e servire.

giovedì 23 ottobre 2014

Burger di pesce

Questa ricetta è molto veloce e versatile, si può abbinare a qualsiasi contorno e i burger messi in un panino con dell'insalata e delle patatine fritte faranno felice anche i bambini che non amano il pesce. Se preferite potete fare anche delle polpettine con lo stesso impasto. Io ho usato il merluzzo ma va bene anche la platessa o il nasello.



INGREDIENTI:

600 gr di filetto di merluzzo
1 uovo
Timo
Prezzemolo
Sale
Farina


PREPARAZIONE:

Togliere le eventuali lische rimaste nei filetti di pesce e metterli nel mixer insieme all'uovo. Frullare fino ad ottenere un composto omogeneo e metteterlo in una ciotola, aggiungere qualche fogliolina di timo, il prezzemolo tritato e il sale, mischiare tutto con le mani e formare i burger, infarinarli e metterli su piatto. Scaldare un filo d'olio in una padella antiaderente e cuocere i burger di pesce a fuoco medio girandoli un paio di volte.

martedì 21 ottobre 2014

Torta allo Yogurt in padella con Banane, Noci e Uvetta

Dopo il mio ultimo post sull'iniziativa Honest blog ecco una ricetta che mi ha incuriosito a tal punto da volerla fare mia, apportando alcune modifiche e cambio di ingredienti. Una torta in padella... L'ho vista sul blog Dalla cucina di Jo ed ho voluto provarla subito. La mia versione è alla banana con noci e uvetta, una golosità! 



Ingredienti: 

350 gr di farina
125 gr di yogurt alla banana
110 gr di latte intero
100 gr di zucchero
60 gr di olio semi
1 banana matura
2 manciate di uvetta
6 noci
3 uova
10 g lievito per dolci
un pizzico di sale

Preparazione:

Cominciate col mettere a bagno l'uvetta in un bicchiere d'acqua e pesate tutti gli ingredienti. Nella planetaria o con un frullino montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiunte il latte e lo yogurt e mescolate. Unite poco alla volta la farina, il lievito, il sale e mescolate bene per non formare grumi. Unire l'olio, l'uvetta strizzata, la banana tagliata a fettine e le noci sbriciolate con le mani. 
Mescolare tutto e versare nella padella ben calda e unta d'olio. 
Io ho usato una padella
doppia del diametro di 24 cm. Se non ce l'avete usate una padella normale col
coperchio. 
Cuocetela a fuoco basso per circa 15 minuti e ogni tanto date agitate leggermente la padella per non fare attaccare la torta. Ora girate le padella doppia e cuocete dall'altro lato. Se usate una padella normale giratela aiutatevi col coperchio, non farete molta fatica perché ormai il fondo è cotto e la torta è piuttosto compatta. Continuate la cottura per altri 10 minuti sempre a fuoco basso e controllate la cottura con uno stuzzicadenti. La torta rimarrà comunque un po' umida per la presenza di banana e uvetta. Fate raffreddare, spolverate con lo zucchero a velo et voilà! La vostra torta è pronta!


il mio è un Honest blog



venerdì 17 ottobre 2014

Frittata di Pasta

Vi capita mai che avanzi della pasta? Cosa ne fate? Io oggi ho deciso di farne una bella frittata! In frigo ho sempre le uova, basta unirci un pezzo di formaggio e dei salumi avanzati ed ecco gli ingredienti per un piatto di riciclo, economico e molto saporito. Va bene qualsiasi tipo di pasta, la mia era al burro ma se è al pomodoro o al ragù meglio ancora. Fatemi sapere se vi piace.

Ingredienti:

1 piatto di pasta avanzata
3 uova
2 fette di prosciutto cotto
30 gr di caciocavallo
30 gr di Grana Padano
Sale
Olio


Preparazione:

Per prima cosa sbattete bene le uova. Grattugiate i formaggi e aggiungeteli alle uova con il prosciutto cotto tagliato a striscioline e un pizzico di sale, ne basta poco perché gli altri ingredienti sono già salati. Unite la pasta e mescolate bene per amalgamare. Scaldate un filo d'olio in una padella e versatevi le uova. 
Con un cucchiaio schiacciare un po' la pasta nelle uova. Quando si sarà formata la crosticina potrete girare la frittata, aiutandovi con un piatto. Cuocere anche dall'altro lato e servire calda o a temperatura ambiente.